Pensieri Archivi | Giulia Sermoneta
Showing 21 Result(s)

aayu-bowan

Ci siamo. Domattina alle 11 partiamo. Io e lui. E andiamo qui. Serve che vi dica quanto io sia felice, emozionata, agitata? Domani affronterò per la prima volta un volo aereo così lungo, ma, cosa più importante, conoscerò la sua famiglia e il suo paese. Ancora non ho ben capito dove andremo e cosa faremo …

Che lo scempio sia con voi

Ci sono tante di quelle che cose che vorrei dire riguardo il nuovo logo per la comunicazione di Roma. Tanti di quei pensieri che si sono accumulati in questi due giorni. Tanta rabbia. Poi ho letto i pensieri di Thomas Magnum (link) e di Bloggokin (link), che raccontano per filo e per segno come sono …

Somewhere Sofia

Sì, l’ho visto, appena uscito al cinema, pazzesco. Somewhere, l’ultimo film di Sofia Coppola, è stato appena presentato al festival del cinema di Venezia ed è uscito nei cinema venerdì. Applausi dei giornalisti alla proiezioni, la garanzia di una regista (Il giardino delle vergini suicide, Lost in Translation, Marie Antoinette)…eppure il risultato è stato così, …

quando un’estate non basta

Un’estate che non è finita, ma che ormai è finita. Quando è stata l’ultima estate che sono stata tre mesi di fila in vacanza? Boh forse mai. Durante il periodo scolastico c’erano da fare i compiti. Durante il periodo universitario c’era da preparare gli esami. Sì ok, ma i ritmi erano diversi, i tempi erano …

di mare, di sole, di cibo, di vino, di noi

Ecco. Ci siamo. La partenza è vicina, vicinissima. Dire che sono arrivata al limite è dire veramente poco. Quest’inverno (sì lo so che l’inverno dura tre mesi, ma per me dura da ottobre ad aprile) io e lui siamo riusciti a muoverci e spostarci, prima Londra, poi Barcellona, ma una vera vacanza, di quelle che …

primoluglioduemilaedue

(via modern_classic) Otto anni fa, oggi, ero davanti ad una cattedra. Per il mio esame di maturità. È incredibile come una sola giornata della propria vita rimanga impressa così nella mente. E non rimangono solo i ricordi, rimangono anche le sensazioni. La paura. L’ansia. L’adrenalina. La felicità nel sapere che stai chiudendo un capitolo per …

Giro di boa

Un altro mercoledì come tanti Un’altra visita, l’ennesima, prenotata per la prossima settimana. Una guida per Parigi comprata troppo presto. Le vacanze fin troppo lontane. Tante chiacchere in giro. Voglia di non fare nulla. Sport iniziati a giugno. Un’estate alle porte. Foto da pubblicare. Voglia di cambiare. Storie da scrivere. Crisi fotografica. Insoddifazioni. Sonno. Me. …

Collezione primavera estate 2010

photo by hernameisali Eccoci. Ci siamo. Mercoledì prossimo (sempre che Eyjafjallajökul ce lo permetterà) si va a Barcellona. Principalmente ci si va per vivere finalmente il regalo di compleanno che ho fatto a lui. Dopo cinque mesi. Sì, perchè a noi i regali convenzionali non piacciono. Il Primavera Sound sarà un’esperienza tutta nuova per me. …

[porcelain]

guarda la foto su flickr Un altro lunedì andato così. Un altro lunedì in cui ci si sveglia con le migliori intenzioni e con tutti i buoni propositi, e poi lo si finisce ricoperti di merda. Completamente. Un altro lunedì in cui si ha bisogno solo di aria e di sole. Ma non il sole …

Giulia ne la “Tana dei cretini”

Photoshow 2010, Roma Non volevo scrivere questo post, non volevo scrivere le solite parole femministe, non sono una femminista e mi odio per quello che andrò a scrivere, ma purtroppo sono stanca. Stanca di come noi donne veniamo trattate nel mondo della fotografia. La cosa brutta non è il trattamento che riceviamo dai non addetti …

Buffobuffissimo

Alice in Wonderland è tutto un grande sogno, una favola cupa, un viaggio nell’immaginario creativo di Tim Burton. In realtà Burton non fa altro che affrontare il classico tema del viaggio di crescita e di consapevolezza di sè, dove c’è la lotta tra il bene (la Regina Bianca, Anne Hathaway) e il male (la Regina …

tragedia tragedia

Così è iniziata la mia giornata di ieri. Urlando per casa: “Tragedia tragedia!”. In vista del flash mob “leggere leggere leggere” di ieri, stavo preparando la mia “attrezzatura da evento”: corpo macchina, obiettivi, videocamera, memory card, cd, batterie, panni, bacchette magiche, mappamondi e così via. Quando accendo la mia nana (una d40 che mi sono …

Primavera en la ciudad

E così, il Primavera Sound si avvicina sempre più e noi siamo ancora senza volo. Ma siamo fiduciosi. Sappiamo che un giorno ci alzeremo, controlleremo i prezzi dei voli e li troveremo a 20 € andata/ritorno.  Abbiamo ancora tre mesi per far sì che questo accada. Altrimenti: a nuoto. Però sappiamo già dove dormiremo. E …

Your meat is mine

(Lomo Tatoo *2 via saviorjosh) Una serata al computer. Una domenica sera. E le mezze idee per il mio prossimo tatuaggio. Mi ricordo la tatuatrice che disse che ogni tanto capitavano persone che entravano in studio e dicevano: “Voglio farmi tatuare qualcosa, però non so cosa, tu che mi suggerisci?”. Ok che ormai si possono …

La dimensione di un quadro

Tre anni. Sono passati tre anni dal giorno della mia laurea. Certo, a parlare di “giorno della laurea” sembra una cosa ufficiale e seria, ma quel giorno di febbraio fu tutto tranne che una cosa ufficiale e seria. C’era gente seduta sui tavoli, familiari (non i miei, dal momento che non ne ho voluto nessuno) …

Una settimana piena di mercoledì

Sì, perchè per me il mercoledì è il giorno più brutto della settimana e di solito succede sempre qualcosa. Questa settimana mi è sembrata un susseguirsi di mercoledì, senza un attimo di respiro. Di pace. Abbiamo iniziato con la simpaticissima storia Alitalia (leggi qui), poi il motorino che mi rigira lo specchietto della macchina sotto …

La domenica. E la febbre.

La febbre. I sogni. La sete. I discorsi sulle case. Il maglione bianco. Il cane che avremo. La partita della roma. Il caffè. Il termometro. I dolci. I bicchieri d’acqua. L’odore della polenta e delle spuntature. Il letto. I fazzoletti. Gli abbracci. I viaggi. Il raffredore.  L’aria fredda che entra dalla finestra. Le sagre. La …

ciù*

E così io e lui si è tornati da Londra. Sigh. Londra è proprio una figata. A Londra ognuno si fa gli affari propri. Ti vesti come ti pare, mangi dove e quando ti pare, e nessuno sta lì a spiarti e giudicarti. Ok, forse anche lì ti giudicano, ma sicuramente in maniera molto più …