tragedia tragedia | Giulia Sermoneta

tragedia tragedia

Così è iniziata la mia giornata di ieri. Urlando per casa: “Tragedia tragedia!”.

In vista del flash mob “leggere leggere leggere” di ieri, stavo preparando la mia “attrezzatura da evento”: corpo macchina, obiettivi, videocamera, memory card, cd, batterie, panni, bacchette magiche, mappamondi e così via. Quando accendo la mia nana (una d40 che mi sono comprata circa due anni fa) e lo schermo è tutto rotto.

Tragedia, tragedia.

Più o meno la mia reazione è stata la stessa di quando qualche mese fa mi tirarono un sanpietrino nella mia macchina parcheggiata (io sono ancora alla ricerca dello stronzo/ della stronza che mi ha fatto la fattura). In realtà la mia nana è sempre stata da battaglia, la mettevo ogni mattina in borsa e via, con una protezione minima, anche se sapevo che sarei andata solo in ufficio, ma non si sa mai. Qui bisogna sempre essere pronti a scattare.Quindi mi sarei aspettata che da un momento all’altro le succedesse qualcosa.

Poi c’è stata la neve a roma e lei ovviamente era sempre lì, nella mia borsa. Qualche scatto, giornata al lavoro, ritorno a casa, la tolgo dalla borsa e scarico le foto. E poi rimane lì, sul mobile accanto al pc, fino a ieri, quando la accendo e vedo tutto nero. Ecco perchè sono incazzata, perchè si è rotta stando ferma.

A breve avrei dovuto portarla a fare una bella pulizia e a comprarmi una batteria di ricambio (in vista di prossimi eventi fotografici), dal momento che ora a questo si aggiungerebbe anche un nuovo display e la sua sostituzione, potrei anche pensare direttamente a un cambio di corpo macchina o, addirittura, ad un upgrade di modello. Magari.

Dico magari perchè comunque sarebbe una spesa imprevista, ci sarebbe anche un computer nuovo da prendere, ma ovviamente la precedenza andrebbe alla mia passione, però…ecco…uff.

Così io ci provo: nella sidebar in alto potete trovare un piccolo widget che si chiama “buy me a reflex” che vi consente di fare delle donazioni sulla mia carta postpay, che da queste parti anche 1€ ci fa comodo. Ovviamente tutte le donazioni saranno messe da parte per sistemare nana o per cambiare corpo macchina.

Comunque le mie foto le conoscete, se le apprezzate e volete fare una donazione, anche piccola, vi* saremo riconoscenti :)

*vi = io, la mia passione per la fotografia, i miei obiettivi che avranno la loro metà a cui appoggiarsi, il mio dito indice che vuole fare click, i miei occhi e la mia voglia di parlare attraverso gli scatti.

ps: la foto in alta la scattai in occasione del terremoto in abruzzo: Not in my name – Tutti i fotografi che stanno andando nelle zone del terremoto in Abruzzo per fare turismo fotografico non parlano a nome mio.

10 Comments

  1. […] you want to support her leaving a donation just follow this link and fill up the paypal form on the right side of the page. It will be so much appreciated. And […]

  2. se ti interessa c’è la nikon d3000 a 399 euro da carrefour

  3. Giulia Sermoneta says:

    Grazie Blubbo, ora sto aspettando la risposta riguardo il preventivo per mettere a posto questa, però lo tengo in considerazione…grazie mille :)

  4. prego, al limite conosco pure qualche negozio ebay serio, dove presi la mia all’epoca. la mia mail al limite la conosci

  5. David says:

    Spero risolverai presto il problema :D
    Io la mia manina te l’ho data…
    Ciao!!

  6. Un piccolo aiutino anche da parte nostra.
    Mi spiace solo che sia pochissimo, ma Lorenzino ci sta lasciando in mutande ^__^

  7. Giulia Sermoneta says:

    @Blubbo ecco sì eventualmente ti contatterò, ancora sto decidendo che fare :(
    @David Grazie mille David :)
    @Max grazie anche te, a Mony e al piccolo Lorenzo :)

  8. […] conosciamo il piccolo problema che ho avuto con la mia D40, quindi in questi giorni ho chiesto un po’ di preventivi per […]

  9. […] la prima prova della nuova arrivata a casa Giulia, una D90 che ho potuto comprare anche grazie alle donazioni che mi avete fatto voi tutti. Non sto a ringraziarvi nome per nome (pare brutto), ma veramente […]

  10. ahahahah ma no che non meno Sono ancora in fase decisionale (che fatica), comunque Ale saresti ancora in tempo per il tuo obolo (ho imparato oggi questa parola!), ma non ti preoccupare Magari mi offri da bere la prossima volta che ci vediamo
    +1

Comments are closed.