Si torna da un altro viaggio, con gli occhi ancora pieni di colori, quelli di Lisbona.

IMG_20160723_202227

Sì perchè Lisbona è un tuffo vicino all’Oceano dove il vento tira sempre forte e tutti i palazzi sono coperti da azulejos, dove ci sono salite e discese e la gente ti sa coccolare.

IMG_20160721_173400    IMG_20160721_173440 copy    IMG_20160721_172207

Il primo giorno ovviamente eravamo distrutti a causa dell’alzataccia per prendere l’aereo, ma nonostante questo abbiamo subito iniziato il nostro giro nell’Alfama, passando per il Miradouro de Santa Luzia, la cattedrale Sé de Lisboa, e il Castelo de São Jorge: questi due luoghi ci hanno da subito regalato dei panorami strepitosi, era quasi il tramonto e tutte le viuzze intorno al castello brulicavano di gente.

_DSC0010

_DSC0034

_DSC0032

Il secondo giorno ci siamo subito mossi in direzione Sintra, dalla stazione di Rossio c’è un comodo treno che in meno di un’ora porta in questo gioiello di paese che da solo meriterebbe tre giorni per vedere tutte le meraviglie che racchiude.
Da lì abbiamo preso subito il pullman per andare verso Cabo de Roca, il punto più a ovest dell’Europa, dove finisce il mare e comincia la terra: qui il vento pauroso che ti spostava e non riusciva a farti fare una foto dritta ci ha tolto il fiato.

_DSC0041

_DSC0052

_DSC0047

_DSC0058

_DSC0055

Ed eccoci riprendere il pullman e tornare a Sintra, verso la nostra destinazione principale, Quinta da Regaleira.
La tenuta è enigmatica, misteriosa e piena di cunicoli che si snodano sottoterra fino ad arrivare ad un pozzo iniziatico (si dice ricordi la struttura dei nove cerchi dell’Inferno di Dante).

_DSC0070 _DSC0064 _DSC0082 _DSC0081

Il terzo giorno ci siamo finalmente addentrati per il centro più centro della città, attraverso la Baixa e il Bairro Alto.

IMG_20160723_085355

_DSC0098

IMG_20160723_102743

IMG_20160723_102441

_DSC0099

_DSC0102

_DSC0125

Domenica è poi arrivato il momento di Belem, bella bellissima, ma la giornata era decisamente molto calda e abbiamo sofferto un po’.
Per fortuna la bellezza del Monastero dos Jerónimos ti ripaga di tutto, è un capolavoro architettonico. Per non parlare delle Pasteis de Belem, ma serve che vi dico che sono buonissime? 

IMG_20160724_120129 copy

_DSC0146

_DSC0142

_DSC0139

_DSC0135

Lunedì è poi stata la giornata dell’Oceanário e del Cristo Rei che si trova sulla riva sud del fiume Tago ed è raggiungibile con il traghetto in dieci minuti.

IMG_20160725_114049 copy

IMG_20160725_112649

IMG_20160725_144450 copy

IMG_20160725_151948 copy

E poi c’è tutto quello che le parole non possono raccontare.

IMG_20160723_135125

IMG_20160723_220729 copy

IMG_20160723_135225

IMG_20160722_125306

_DSC0118

_DSC0021

_DSC0110

_DSC0107

_DSC0123

_DSC0122

_DSC0089

_DSC0131

_DSC0027

Lisbona non è solo Baccalà e Fado.